Linea di distinzione tra Photoshop e Lightroom: quale è meglio per te

Il fotoritocco è un sottoprodotto quando pensi di essere un fotografo. In aggiunta a ciò, è persino sconcertante trovare il software appropriato da utilizzare per lo stesso scopo. Anche se i fotografi hanno un ricco assortimento di lodevoli software che possono essere utilizzati per scopi di editing, ma per quelli che non possono scendere a compromessi e vogliono il meglio: Photoshop e Lightroom sono le scelte. Per altri, ci sono opzioni come: GIMP, pixelmator, Aftershot Pro, Picasa, iPhoto e molti altri aggiunti all'elenco.

PhotoshopLightroom Punto interrogativo

Ora le persone sono sconcertate dal software di fotoritocco e vogliono capire la differenza tra Lightroom e Photoshop. Indiscutibilmente, entrambi i software sono di tendenza tra i fotografi di prim'ordine del mondo e condividono alcuni aspetti comuni. Ma allo stesso tempo, non possiamo negare il fatto che ci sono molte differenze così importanti tra questi due che possono essere scoperte nelle prossime sezioni di questo articolo. Hanno soluzioni per vari tipi di esigenze di editing dei fotografi.

Quando finirò questo articolo, sarai in grado di conoscere la linea di base della differenza e delle somiglianze tra questi due. Quindi ti aiuterà a fare la selezione appropriata sul giusto tipo di software per le tue esigenze.

OK, ora scaviamo prima un po' nella sezione della somiglianza del software.

Parallelismo/Somiglianze

Bene, parlando delle attività di base, entrambi i software sono progettati per aiutarti nella modifica delle immagini. Tuttavia, la gestione delle attività e l'utilizzo di ciascun programma è molto diverso l'uno dall'altro. Il fatto è che, se desideri una soluzione di modifica delle immagini di base che possa aiutarti a modificare, modificare e migliorare le immagini, puoi utilizzare qualsiasi software. Il tipo di file preferito da entrambi i software è: TIFF, JPEG, PNG e RAW, considerato il preferito di molti fotografi. Per la gestione fine dei file RAW, entrambi i software sono realizzati con ACR-Adobe Camera Raw Processing Engine. Quindi rende i controlli abbastanza simili tra loro, così come le opzioni di modifica. Puoi facilmente fare cose come: regolare la saturazione, correggere le distorsioni dell'obiettivo, lavorare con le curve e molto altro.

Bene, è nella natura di Lightroom e di Photoshop offrire una miriade di strumenti di modifica e manipolazione. Questi strumenti sono più adatti per le esigenze di base e per l'editing intenso. I bisogni essenziali potrebbero essere il ritaglio di base o la regolazione dell'esposizione. E le regolazioni intense possono funzionare con filtri, curve, pennelli e molto altro. Quindi entrambi hanno preset e molti effetti integrati che possono essere applicati semplicemente apportando meno modifiche post. Gli effetti che godono del massimo utilizzo sono bianco e nero, stili artistici, seppia e altri. Entrambi i software sono molto di tendenza e, innegabilmente, hanno l'assortimento più ricco di funzionalità aggiuntive in termini di modifica delle immagini.

Alla gente piace usare software con una serie diversa di requisiti e gusti diversi nel software. Photoshop e Lightroom sono marchi distintivi di molti fotografi di prim'ordine. Insieme alle somiglianze, è estremamente imperativo comprendere la distinzione tra i due. Quindi, andiamo ora verso la sezione di questo articolo, dove puoi trovare la differenza tra entrambi i software molto ammirati.

La Divergenza

Quindi, discuteremo tutte le variazioni una per una in questa sezione.

Gestione dei file:

Bene, la gestione dei file è la prima matrice di contrasto tra entrambi i software. Le persone che usano Lightroom devono avere molta familiarità con il termine Catalogo. I file modificati sono denominati Catalogo e salvati separatamente. I file vengono salvati in una posizione diversa del tuo computer. L'immagine reale rimane la stessa e l'immagine modificata verrà denominata File di catalogo. È più come un libro di istruzioni che ti aiuterà a capire come vengono elaborate le immagini. Tutte le modifiche vengono registrate da Lightroom poiché il registro delle modifiche viene archiviato nel database. L'immagine originale rimane intatta. Photoshop funziona in modo completamente diverso. L'approccio seguito da Lightroom è noto come editing non distruttivo e in Photoshop non viene seguita alcuna tecnica del genere.

La parte migliore dell'essere associati a Lightroom è che puoi apportare modifiche importanti ogni volta che vuoi. Poiché i record vengono mantenuti, anche se apri l'immagine dopo un anno, puoi riprendere le modifiche. Aggiungendo altro ai professionisti, le istruzioni ti daranno un approccio passo dopo passo sulle modifiche. L'immagine modificata in Lightroom può essere ulteriormente convertita nell'estensione dell'immagine stampabile. Puoi anche condividere l'immagine su qualsiasi piattaforma di social media o pubblicarla dove preferisci. Poiché il file originale non è stato modificato, puoi apportare vari tipi di modifiche alla stessa immagine.

Flusso di lavoro di modifica di Lightroom

Inoltre il Catalogo consuma molto meno spazio sul tuo computer. Non importa quante immagini vengono convertite in cataloghi, lo spazio utilizzato sarà il minimo.

Photoshop ha diverse etiche operative. Photoshop apporta modifiche al file originale salvato nel computer. Per mantenere l'immagine originale al sicuro, devi fare un'altra copia dell'immagine facendo causa all'approccio convenzionale. Questo non è solo faticoso, ma utilizzerà anche molto spazio su disco del tuo computer. Per un ulteriore utilizzo, il PSD dovrà essere salvato di nuovo sulla piattaforma portatile e utilizzabile come JPEG, PNG, ecc.

Flusso di lavoro di modifica di Photoshop

Bene, per qualcuno che vuole mantenere la copia originale, dovrai creare tre file diversi quando avrai finito con la modifica. La tecnica non distruttiva in Photoshop può portare a utilizzare molto più spazio di quello che avresti mai usato convenzionalmente. Il primo sarà il file immagine, diciamo file RAW. Il secondo sarà il file modificato realizzato nella piattaforma di PSD. Successivamente dovrai convertirlo di nuovo in una piattaforma condivisibile riconvertendolo in RAW o JPEG o qualsiasi altro.

Il processo di base dice che i due passaggi iniziali sono gli stessi in Photoshop e Lightroom. La differenza è quando per Photoshop viene utilizzato un file aggiuntivo. D'altra parte, Lightroom apporta tutte le modifiche nel secondo file, convertendolo in un catalogo che è una piattaforma condivisibile. Inoltre, la dimensione dei cataloghi è piuttosto piccola rispetto ai file convertiti in Photoshop. Solo immagini, tre file diversi per ogni modifica di un singolo file, questo è lo svantaggio di Photoshop. Dal punto di vista della gestione dei file, Lightroom è vincente su Photoshop.

Strumenti di modifica:

Gli utenti di Lightroom non sono indifferenti all'affascinante natura dell'opzione che offre il software agli utenti. È come un enorme parco giochi dove puoi divertirti con le tue foto; convertirli da ordinari a straordinari. Potrebbe essere uno squalo del mare, ma allo stesso tempo non possiamo dimenticare la massiccia presenza di Photoshop per quanto riguarda le modifiche enormi. Man mano che l'utente scopre le proprie esigenze di modifica, può prendere una decisione migliore su quale software soddisferà meglio le proprie esigenze.

È trascorso circa un decennio fa quando la società Adobe ha ritenuto che Photoshop non fosse per tutti come il tipo di funzionalità di questo software, i fotografi non ne hanno bisogno per il loro piccolo insieme di requisiti. Tutto sommato puoi dire che Lightroom è un software figlio di Photoshop necessario ai fotografi per le loro esigenze. Considerando alcune funzionalità di Photoshop e un pacchetto completo di Lightroom; entrambi possono essere assimilati allo stesso modo.

Adobe Photoshop è enorme con una gamma colossale di filtri e pennelli e molte altre funzionalità essenziali che ti consentono di apportare tutti i tipi di modifiche alle immagini. Il processo si svolge sui livelli in cui sono archiviate tutte le modifiche.

Livelli di Photoshop

Poiché i livelli vengono creati per ogni modifica, anche le modifiche diventano abbastanza semplici. Tutti i livelli sono indipendenti l'uno dall'altro, consentendo quindi di apportare comode modifiche. Lightroom d'altra parte è meno flessibile. Anche le opzioni non sono troppe, rispetto a Photoshop. Entrambi i software sono costituiti da uno strumento di cronologia che ti consente di dare un'occhiata alle precedenti modifiche che hai apportato. Questo strumento è più utile con Lightroom poiché le modifiche di Photoshop sono già memorizzate nei livelli e ti danno un maggiore controllo per apportare le modifiche, quando necessario. Pertanto, mentre stiamo parlando del software che è versatile e ti offre più opzioni di modifica, Photoshop è una vittoria sicura.

Discutiamo di questo aspetto prendendo in considerazione un semplice esempio:

Supponiamo di voler aggiungere una vignettatura a un ritratto. Ora discuteremo di come ciò potrebbe essere fatto utilizzando Lightroom e Photoshop. Bene, è abbastanza facile in quanto devi solo fare clic sull'opzione "Vignettatura" e apportare modifiche di base. Le alterazioni potrebbero riguardare le dimensioni della porzione centrale, il lasso di tempo in cui la vignettatura è destinata a svanire e altri parametri. È la soluzione più abbordabile che viene utilizzata frequentemente da tutti i fotografi. Per un utilizzo estremo, può essere utilizzata anche l'opzione del filtro radiale. Ti darà molte più opzioni per elaborare l'attività, portandoti al pieno controllo.

Per quanto riguarda Photoshop, richiederebbe l'aggiunta di un altro livello, comunemente noto come livello di regolazione. Il livello di regolazione è più comunemente noto come livelli e il resto dell'attività viene eseguita sui livelli creati. I livelli vengono quindi regolati in modo tale che le aree richieste vengano oscurate e il resto delle aree venga evidenziato. La maschera viene applicata al livello, solo per scurire i bordi esterni. L'opacità può essere modificata in diversi modi. Puoi anche cambiare il metodo di fusione o applicare il livello Scherma e Brucia per ulteriori modifiche. Tutto sommato, quello che intendevo descrivere è che Photoshop può darti molto più controllo di Lightroom ed è ricco di opzioni multiple per apportare le modifiche desiderate.

Tutto sommato, se vuoi saltare in un enorme pool di opzioni, Photoshop è il software che ha la soluzione per tutti i tipi di situazioni di editing. D'altra parte, Lightroom è un piccolo software ma ha tutte le opzioni necessarie di cui un fotografo potrebbe aver bisogno per apportare modifiche all'immagine. Ecco perché è abbastanza popolare tra i fotografi.

Workflow:

Bene, Lightroom è codificato in modo tale da prendersi cura dei tuoi file dall'inizio alla fine. Essendo particolarmente progettato per i fotografi e gli appassionati di fotoritocco, gestisce abilmente tutte le attività, dall'importazione delle immagini, all'organizzazione, alle modifiche richieste e alla condivisione delle immagini.

Modulo Libreria di Lightroom

Questo software consente anche di cercare facilmente le immagini con l'aiuto delle parole chiave. Inoltre tiene traccia di tutte le immagini. Non ci sarà quasi nessun fotografo che abbia installato entrambi questi software e utilizzi Photoshop per scopi di editing. Il più delle volte, essendo Lightroom l'opzione facile e gestibile, i professionisti preferiscono utilizzare questo software per le attività di modifica.

Photoshop d'altra parte non esegue nessuna delle attività simili a quella di Lightroom, quando si tratta del flusso di lavoro. Non apprezzerai la funzione di trasferimento file. Non organizzerà le tue immagini né creerà libri fotografici. Il potere di Photoshop è solo per scopi di editing. Puoi ottenere funzioni hardcore in cui la modifica è correlata. Ma ci sono altre scappatoie che possono far dirigere le persone verso Lightroom rispetto alla scelta di Photoshop come software di editing principale.

Il verdetto:

Dopo aver dato un'occhiata chiara alle somiglianze e alle differenze di entrambi i software, starai a te decidere quale si adatta meglio alle tue esigenze. Se desideri solo un software che possa aiutarti a apportare modifiche e perfezionare la tua fotografia, Lightroom è l'opzione che fa per te. Ma se hai bisogno di un software in grado di aprire un ampio pool di opzioni di sperimentazione per te in termini di modifica, non puoi trovare un'opzione migliore di Photoshop.

Post correlati